NON C’È UNA SOLUZIONE ALLA SHARIA

Israel fears Obama, Adopting tougher Stance against Israeli Communities ] questo è normale, nel TORRE BABILONIA: SPA FED satanismo del NWO, FARISEI TALMUD AGENDA, ANTICRISTO Arabia Saudita è in posizione gerarchicamente superiore, ad ISRAELE! .. NON POTREBBE MAI ESSERE IRAN CHE POTREBBE REALIZZARE UN OLOCAUSTO DI ISRAELIANI, QUINDI SARANNO I SAUDITI A FARLO! Israele teme Obama, L’adozione dura posizione contro comunità israeliane

==============
The soon-to-be released Quartet report is sure to infuriate Israel, where officials are already bracing for expected criticism. Although the mediators will endorse some long-standing Palestinian positions, the Palestinians are likely to complain the report does not go far enough.

#PM #Netanyhau ] SOLTANTO IO HO LA GIURISDIZIONE, e la autorità giuridica, morale, per disintegrare tutta la LEGA ARABA con armi atomiche! Poi, sul cadavere sharia? poi, i farisei anglo-americani verranno a piangere!
=======

LA SOLUZIONE A DUE STATI, non ha mai funzionato: perché Arabi la hanno sempre respinta (e tutto tatticismo ipocrita), e NON POTREBBE MAI FUNZIONARE, PERCHÉ ISLAM SHARIA NON CONTEMPLA, IN TURCHIA DUE STATI CON: CURDI ARMENI E BIZANTINI, E NON C’È NELLA SHARIA ummah Mecca Caaba: morte a tutti gli infedeli: UN NESSUN DUE STATI PER NESSUNO: CHE, in GENOCIDIO islamico: NON ESITE NEANCHE UN CIMITERO PER I POPOLI TRUCIDATI! SOLUZIONE A DUE STATI, quindi, NON È MAI ESISTITA E MAI POTREBBE ESISTERE IN TUTTA LA LEGA ARABA! io non sono più intelligente di nessuno, quindi USA hanno deciso consapevolmente di trucidare gli israeliani! ] [ The United States will endorse a tougher tone with Israel in an upcoming report published by the Quartet, the group of four mediators involved in the Israeli-Palestinian conflict: the European Union (EU), the United Nations (UN), Russia and the United States (US).  The report takes the Jewish state to task over Israeli communities in Judea and Samaria, demolitions and property seizures of Palestinian assets, diplomats told The Associated Press. The US and its fellow Mideast mediators also will chastise Palestinian leaders for failing to rein in anti-Israeli violence. But the diplomats involved in drafting the document said its primary focus will be a surge of construction in Jewish housing in the West Bank and east Jerusalem. The US approval of the harsh language marks a subtle shift. Washington has traditionally tempered statements by the so-called “Quartet” of mediators with careful diplomatic language, but the diplomats said the US in this case will align itself closer to the positions of the other Quartet members, who [wrongly] emphasize Israel’s role in the Mideast impasse. The report’s release is sure to infuriate Israel, where officials are already bracing for expected criticism. And on the other side, although the mediators will endorse some long-standing Palestinian positions, the Palestinians are likely to complain the report does not go far enough. Diplomats acknowledge the report, which could come out in late May or June, will be largely symbolic, requiring no action. It could be unveiled at the UN and possibly sent to the Security Council (UNSC) for an endorsement, according to the diplomats, who included three US officials. They all demanded anonymity because they weren’t authorized to discuss the unfinished work publicly.
The diplomats said the report is intended to highlight obstacles to a two-state peace agreement — the stated goal of both Israeli and Palestinian leaders — and offer recommendations for restarting negotiations in a process that is stalled.
One diplomat said the report would be “balanced” because it would criticize the Palestinians for incitement and violence against Israeli citizens. Near-daily attacks in recent months by Palestinians, mostly stabbings, have murdered 33 victims.
But the diplomat added that those involved in writing the report understand the focus on Israel will be its most contentious aspect.
Another diplomat said Israel will be put “on notice” that its appropriation of land isn’t going unnoticed.
The document won’t look only at Israel’s activity in Jerusalem activity and the Judea and Samaria construction, but also at a “problematic trend” of legalizing smaller so-called outposts, the officials said. In addition, it will criticize Israel for a growing backlog of housing block approvals. In 1972, there were just over 10,000 Israeli citizens, with 1,500 living in Judea and Samaria and the rest in east Jerusalem. Two decades later, by the time of the Oslo peace accords, there were 231,200 Israelis living in these areas. That number rose to 365,000 by 2000, when the second violent Palestinian uprising began, and 474,000 by the time Benjamin Netanyahu became Israel’s prime minister again in 2008.
The communities in Judea and Samaria are now home to more than 570,000 Israelis, according to the Israeli anti-settlement watchdog Peace Now — 370,000 in Judea and Samaria and 200,000 in Jerusalem.
Some 2.2 million Palestinians live in Judea and Samaria, with another 300,000 in east Jerusalem.
The Quartet – An Irrelevant Entity
The Quartet, which is supposed to guide the two parties to peace, has been largely irrelevant for the past several years.
It was created in 2002 at a low point in the Israeli-Palestinian relationship and in the years since has held sporadic meetings. Most have ended with bland statements condemning violence, criticizing Israeli communities in Judea and Samaria and calling for both sides to improve security and the atmosphere for peace talks.
The new report will repeat those calls, but the diplomats said they hoped the new criticism of Israel, in particular, would jolt the parties into action. The Palestinians recently put off their push for a new UN Security Council resolution condemning Israeli communities in Judea and Samaria, in part because of the coming report, the diplomats said. And with anti-Israel sentiment growing in Europe, France may delay a planned May 30 meeting of foreign ministers on the situation.
The French also are talking about hosting a Mideast peace conference this summer. US Secretary of State John Kerry is expected to discuss the French initiative with Foreign Minister Jean-Marc Ayrault while on a trip to Paris next week.

LEGA ARABA, sono strumentalizzari da USA (farisei anglo-americani), e Palestinesi a loro volta, sono strumentalizzati dai SAUDITI. in realtà, LORO HANNO LA CULTURA di vivere due popoli in una terra (così era Albania, così era in Cossovo, prima che arrivassero i petrodollari sauditi: che loro sono il terrorismo mondiale: la internazionale islamica ) MI DISPIACE, MA, SOLTANTO UN ATTACCO NUCLEARE CONTRO LA LEGA ARABA NEL SUO INSIEME POTREBBE SALVARE DALL’OLOCAUSTO GLI ISRAELIANI! Gli Stati Uniti sostenere un tono più duro con Israele in una prossima relazione pubblicata dal Quartetto, il gruppo di quattro mediatori coinvolti nel conflitto israelo-palestinese: l’Unione Europea (UE), delle Nazioni Unite (ONU), la Russia e gli Stati Stati Uniti (USA). Il rapporto prende lo Stato ebraico di operazione sulle comunità israeliane in Giudea e Samaria, demolizioni e sequestri di proprietà dei beni palestinesi, i diplomatici hanno detto The Associated Press. Il suoi compagni di mediatori in Medio Oriente degli Stati Uniti e anche castigherà leader palestinesi per non aver per tenere a freno la violenza anti-israeliana. Ma i diplomatici coinvolti nella stesura del documento ha detto il suo obiettivo primario sarà un aumento di costruzione di insediamenti ebraici in Cisgiordania e Gerusalemme est. L’approvazione degli Stati Uniti del linguaggio aspro segna un sottile cambiamento. Washington ha tradizionalmente temperato dichiarazioni del cosiddetto “Quartetto” dei mediatori con attenzione linguaggio diplomatico, ma i diplomatici hanno detto che gli Stati Uniti in questo caso sarà allinearsi più vicino alle posizioni degli altri membri del Quartetto, che [torto] sottolineano il ruolo di Israele in l’impasse Medio Oriente. L’uscita del rapporto è sicuro di infuriare Israele, dove i funzionari sono già preparando per la critica previsto. E d’altra parte, anche se i mediatori saranno approvare alcune posizioni palestinesi di lunga data, i palestinesi sono probabile che si lamentano il rapporto non va abbastanza lontano. I diplomatici riconoscono la relazione, che potrebbe uscire verso la fine di maggio o giugno, sarà in gran parte simbolica, che non richiede l’azione. Potrebbe essere svelato presso le Nazioni Unite e, eventualmente, ha inviato al Consiglio di Sicurezza (UNSC) per l’approvazione, secondo i diplomatici, tra i quali tre funzionari statunitensi. Hanno tutti chiesto l’anonimato perché non erano autorizzati a discutere l’opera incompiuta pubblicamente. I diplomatici hanno detto che il rapporto ha lo scopo di mettere in evidenza gli ostacoli ad un accordo di pace a due stati – l’obiettivo dichiarato di entrambi i leader israeliani e palestinesi – e di offrire raccomandazioni per il riavvio negoziati in un processo che è in fase di stallo. Un diplomatico ha detto che il rapporto sarebbe “equilibrato”, perché sarebbe criticare i palestinesi per l’incitamento e la violenza contro i cittadini israeliani. attacchi quasi quotidiani negli ultimi mesi da parte dei palestinesi, per lo più accoltellamenti, hanno ucciso 33 vittime. Ma il diplomatico ha aggiunto che coloro che sono coinvolti nella stesura della relazione capire il focus su Israele sarà il suo aspetto più controverso. Un altro diplomatico ha detto che Israele sarà messo “in comunicazione” che la sua appropriazione della terra non sta andando inosservato. Il documento non guardare solo l’attività di Israele in attività di Gerusalemme e la costruzione Giudea e Samaria, ma anche ad una “tendenza problematica” della legalizzazione piccoli cosiddetti avamposti, hanno detto i funzionari. Inoltre, sarà criticare Israele per un arretrato crescente di approvazioni complesso residenziale.
Nel 1972, ci sono stati poco più di 10.000 cittadini israeliani, con 1.500 vivono in Giudea e Samaria e il resto nella zona est di Gerusalemme. Due decenni più tardi, per il momento degli accordi di pace di Oslo, ci sono stati 231,200 israeliani che vivono in queste aree. Quel numero è salito a 365.000 entro il 2000, quando è iniziata la seconda rivolta palestinese violenta, e 474.000 per il momento Benjamin Netanyahu è diventato di nuovo primo ministro di Israele nel 2008. Le comunità in Giudea e Samaria sono ora sede di più di 570.000 israeliani, secondo l’anti-insediamento cane da guardia israeliana Peace Now – 370.000 in Giudea e Samaria e 200.000 a Gerusalemme.
Circa 2,2 milioni di palestinesi vivono in Giudea e Samaria, con altri 300.000 nella zona est di Gerusalemme.
Il Quartetto – An Entity Irrilevante. Il Quartetto, che dovrebbe guidare le due parti per la pace, è stato in gran parte irrilevante per il passato parecchi anni. E ‘stato creato nel 2002, in un punto basso nel rapporto israelo-palestinese e negli anni successivi ha tenuto incontri sporadici. La maggior parte hanno concluso con blande dichiarazioni che condannano la violenza, criticando le comunità israeliane in Giudea e Samaria e chiedendo per entrambe le parti per migliorare la sicurezza e l’atmosfera per i colloqui di pace.
Il nuovo rapporto si ripeterà quelle chiamate, ma i diplomatici hanno detto di sperare la nuova critica di Israele, in particolare, sarebbe scuotere le parti in azione. I palestinesi recentemente messo fuori la loro spinta per una nuova risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite che condanna comunità israeliane in Giudea e Samaria, in parte a causa della venuta rapporto, i diplomatici hanno detto. E con il sentimento anti-israeliano crescita in Europa, la Francia può ritardare una pianificata riunione di maggio 30 ministri degli esteri sulla situazione. Il francese ha anche parlando di ospitare una conferenza di pace in Medio Oriente questa estate. Segretario di Stato americano John Kerry si prevede di discutere l’iniziativa francese con il ministro degli esteri Jean-Marc Ayrault durante un viaggio a Parigi la prossima settimana.

Google Rebuked for Failing to Remove Neo-Nazi Videos from YouTube. Mufti of Bethlehem Abd Al-Majid Amraneh     WATCH: Palestinians Revive Ancient Anti-Semitic Lie that Jews Persecuted Jesus, Otniel Terror victim     Terror Victim’s Family to UN Secretary General: You Ignored Us

abbiamo avuto in Italia in caso di un docente, che: 1. lui abbia preteso un bacio sulle labbra da una sua alunna adolescente, ma, 2. nel caso in cui fosse stata la sua alunna a pretendere un bacio sulle labbra da lui, IN QUESTO SECONDO CASO COSA SAREBBE CAMBIATO? E se, 3. la alunna in questione avesse fatto questo atto del bacio, in classe, essendo maggiorenne, cosa sarebbe cambiato? QUINDI concludendo, il bacio sulle labbra è ritenuto un atto sessuale, che è sempre improprio in luogo pubblico, istituzionale! Ed allora, perché un maggiore senso del pudore non deve essere inserito all’interno della società? .. e quindi è legittimo impedire la pubblicità omoessuale del bacio a bambini, che potrebbero guardare, come dice la Russia!

quindi questo docente per un bacio sulle labbra, alla sua alunna (quasi certamente non c’é stato altro), è stato formalmente incriminato, e certamente, sarà condannato per violenza sessuale! Così il bacio sulle labbra è inteso come una violenza sessuale, per coloro che guardano! IO NON VOGLIO AFFATTO UNA SOCIETÀ SESSUOFOBICA, dove due ragazzi omosessuali devono avere paura di baciarsi in strada se sono due fidanzati! NO! ma, nei mezzi di comunicazione sociale, questo deve essere impedito! Per tutti il bacio con la lingua, deve essere ritenuto un sesso improprio in luogo pubblico! poi, nel caso degli omosessuali si tratta di una perversione sessuale: che è un atteggiamento assai nocivo per il senso comune! Questa società deve smettere di essere una società violenta contro la emotività delle persone!

in Palestina: nelle scuole dei bambini 9anni, anche nelle recite scolastiche si sentono bambini di 9 anni, dire: “israeliani devono essere tutti uccisi!” poi, le maestre dicono: “bravo! bravo!” … NON C’È UNA SOLUZIONE, ALLA SHARIA, TUTTI I PALESTINESI DEVONO ESSERE DEPORTATI IN SIRIA!

NON C’È UNA SOLUZIONE ALLA SHARIAultima modifica: 2016-05-16T06:18:50+00:00da uniusrei
Reposta per primo quest’articolo